Salone del Mobile 2018: pochissimo al via

Dal 17 al 22 aprile, torna a Milano il Salone del Mobile: ecco le anticipazioni che ci hanno incuriosito di più

Pubblicato: lunedì 16 aprile 2018-TAGS: salone del mobile, fuorisalone, kartell, flou, sostenibilita-

Il Salone del Mobile è ormai alle porte. Dal 17 al 22 aprile, Milano si vestirà ancora una volta dei colori, delle forme e delle sperimentazioni che il mondo del design porta con sé. In attesa di ricevere le prime immagini dalla celebre manifestazione fieristica, e di sbirciare tra le location di un Fuorisalone ogni anno più straordinario, abbiamo dato un’occhiata alle anticipazioni di questa 57° edizione.

A cominciare da quello che succederà tra i padiglioni di Rho-Fiera Milano. Protagonisti saranno, ancora una volta, i grandi nomi del design. Philippe Starck ha disegnato per Kartell una collezione, “Catwalk”, per indoor e per outdoor ispirata al mondo dell’haute couture, di cui esplora un interessante paradosso: la ricchezza e l’eleganza che gli abiti d’alta moda esprimono, da un lato, e l’estrema umiltà e la semplicità delle sedute a bordo passerella, dall’altro. Flou ha invece scelto il Salone del Mobile per festeggiare i suoi primi 40 anni, e lo farà celebrando quel letto Nathalie che – disegnato da Vico Magistretti – è anch’esso datato 1978. Così, saranno prodotti 299 esemplari in edizione limitata di Nathalie 40°, perfetta riproduzione di uno degli esemplari di lancio di quel “letto coi fiocchetti” che ha aperto la strada al concetto di letto moderno. Si esplorerà poi tutto il potere del legno, si renderà omaggio al mondo dei fumetti, si celebrerà il minimalismo del design nordico e di quello giapponese.

Ma, soprattutto, questa edizione del Salone del Mobile porrà l’accento sull’ambiente. In Piazza del Duomo, proprio dinnanzi a Palazzo Reale, un intero padiglione di 500 mq – sviluppato da Carlo Ratti Associati con criteri di risparmio energetico e intitolato “Living Nature. La natura dell’abitare” - permetterrà di coesistere, una al fianco dell’altra, alle quattro stagioni che durante l’anno si susseguono. Un progetto iconico, emozionante, sperimentale, che ha un obiettivo concreto: proporre soluzioni sostenibili effettivamente realizzabili, testare come uno spazio urbano o domestico possa diventare più a misura d’uomo, utilizzando le risorse naturali in modo sostenibile.

Immagini correlate

Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire