Frederick Kiesler

Frederick Kiesler (1890-1965) è nato a Cernauti, in Romania, ha
vissuto nella Vienna degli anni 20 l’inizio della sua carriera di ar-
chitetto appassionato di teatro (progetto del “teatro senza fine”, del
palcoscenico circolare “raumbuhne”, della “mostra internazionale
sulle tecniche del teatro di avanguardia”, della “sezione austriaca sul
teatro” all’esposizione universale di Parigi del 1925).
Dal 1925 fino alla morte vive e lavora a New York. La passione per
il teatro (produzione di progetti di tipologie teatrali e di scenogra-
fie teatrali) segna anche il periodo americano della vita di Kiesler
intrecciandosi con una meditazione continua sul senso dell’abitare
e sulla “casa senza fine”.
La “casa senza fine” è l’analogo del “teatro senza fine”, modello o
simbolo del continuo fluire della vita e del suo continuo ripensarsi
e rappresentarsi. Mai realizzata, si ripresenta in varianti successive,
di cui l’ultima è quella progettata per il Museum of Modern Art di
New York, per una mostra intitolata “Architettura visionaria”
(1960) dove sono esposte anche opere di Taut,Wright, Fuller e Le
Corbusier.
Dalla frequentazione con i surrealisti (Breton,Arp, Duchamp) Kie-
sler mutua la filosofia del “Correalismo”, ovvero della coesistenza e
continuità del tutto, in opposizione alla sclerotica divisione dello
spazio dell’architettura funzionalista e ai modelli obsoleti dello stile
internazionale. La sua produzione non conosce confini speciali-
stico-disciplinari ma attraversa tutte le esperienze, dal teatro alle arti
figurative, all’architettura, proponendosi come un’arte ambientale
ante litteram.

Prodotti correlati

Promo

CLASSICI BAUHAUS - Frederick Kiesler - KI09 Tavolini in alluminio spazzolato.

Prezzo precedente: 2.975,60 -35%-5%

Prezzo in promozione:

1.837,43 IVA compresa
CLASSICI BAUHAUS_KI09 - Tavolini Matrix International, in alluminio spazzolato.

Frederick Kiesler 1935

- 100% Made in Italy -

"Il tavolo faceva parte dei mobili disegnati per l'appartamento della designer di tessuti Alma Mergentine a New York. Da un disegno del 1935, si può rilevare l'esistenza ...